Let it snow. Cambio stile

Nevica quasi ininterrottamente da giorni, qui a Torino. Un nevischio di quelli piccoli e infingardi, che attacca ovunque e ghiaccia subito. 
Il cielo è grigio, l’aria fredda. Aspettiamo con un po’ di preoccupazione i -15 gradi previsti per i prossimi giorni.

In questa immbilità ghiacciata, in questo silenzio di macchine che non passano e di suoni ovattati di neve, Todo Cambia, nonostante me. 

Ho scritto molto, in questi mesi di assenza. Carta a quadretti e penna, come una volta. Ho scritto giri di parole senza scopo, stralci di pensieri, pezzi di sogni. Poi mi sono ricordata di questo posto.

E mentre io cambiavo stile, grafica, colori, intorno tutto cambiava, nonostante me.

Cambia, per di più, l’innimagginabile, la pietra dello scandalo, il motivo dello stallo. The root of all evil. Così ho sempre detto.
E quindi, quello che si prospetta, è un febbraio senza scuse. Qualcosa s’avrà da fare, fosse anche solo per inerzia.

Che i Maya c’avessero ragione?

Sarò meno sibillina prima o poi. Per ora meglio stare in silenzio e valutare. E magari, presto o tardi, tutta questa neve si scioglierà 

Rispondi